Blog

Novità 3D nella cura della retina

La retina è la membrana più interna presente nell’occhio ed è la componente fondamentale per una corretta funzionalità visiva.

Quando questa viene colpita da patologie di varia natura, possono verificarsi limitazioni gravi alla capacità visiva, sino alla cecità completa.

Le principali patologie della retina sono la degenerazione maculare, il distacco della retina, che può essere parziale o totale, la retinopatia diabetica, ed il glaucoma, che danneggia progressivamente il nervo ottico.

Oggi le tecniche che permettono di intervenire nelle patologie che colpiscono la retina sono sempre più avanzate e si avvalgono di strumenti tecnologici all’avanguardia.

La chirurgia vitreo retinica in particolare sfrutta strumenti di precisione che permettono di intervenire senza praticare nessuna incisione, aspetto che rende questo tipo di intervento poco invasivo e facilitando il recupero in tempi brevi.

Fondamentale per raggiungere questi livelli è la costante ricerca, che negli ultimi anni ha fatto passi da gigante, grazie anche alle innovazioni tecnologiche.

stampante-3d

Una delle ultima novità nel campo della ricerca è per esempio l’utilizzo della stampante 3D, destinata ad essere uno dei prodotti tecnologici principali del 2014, che permette di stampare qualsiasi oggetto in 3 dimensioni.

Due ricercatori dell’Università di Cambridge, Barbara Lorber e Keith Martin, infatti, hanno usato queste stampanti 3D per realizzare 2 strati retinici.

I tipi di cellule riprodotte sono 2, cellule gangliari e cellule gliali, ed entrambe sono risultate perfettamente sane e capaci di essere replicate in coltura.

Una delle principali cause della perdita della vista derivata da patologie, è appunto la perdita di cellule nervose della retina, l’obiettivo di questa ricerca è riuscire a ricreare le cellule da impiantare nella retina.

Si tratta naturalmente di una fase di ricerca iniziale, ma che testimonia quanto le novità tecnologiche nate per scopi differenti da quelli medici, possano invece essere applicate in maniera ottimale nell’ambito medico.